Il progetto è volto all'azzeramento del digital divide ancora esistente in alcune zone della Toscana, e prevede di fornire connettività con banda larga in 190 comuni per favorire il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea. Il progetto prevede un investimento complessivo di 33,8 milioni di Euro, di cui 7,4 milioni di cofinanziamento della Regione Toscana e 9,9 milioni di finanziamento a valere sui fondi MISE, a cui si aggiungono altri 16,5 milioni di Euro da parte di Telecom Italia. I comuni interessati potranno sfruttare, su tutte le aree coperte, collegamenti con tecnologia broadband attraverso l'offerta di un servizio di connettività caratterizzato da una velocità fino a 20Mbps. Inoltre, nella metà delle zone individuate, grazie all’innovativa architettura di rete scelta, verranno resi fruibili anche servizi di connettività ultrabroadband, favorendo l’accesso ai servizi digitali innovativi rivolti a cittadini, imprese e istituzioni locali. Tali servizi e soluzioni innovative saranno in grado di rendere più efficienti le imprese, più agile e facilmente accessibile la pubblica amministrazione la quale accorcerà così le distanze con i cittadini e renderà loro la vita più semplice.